Diagnosi e Terapie
Alimentazione e Stress ossidativo

ALIMENTI e STRESS OSSIDATIVO

alimenti contenenti da 35 a 500 unità ORAC * (unità di misura antiossidante) per porzione

-         cetriolo    (1) …………………….…       36   unità

-         pomodori (1) …………………….…       116 unità

-         albicocche (3)………………………       172 unità

-         spinaci crude (una porzione) ……           182 unità

-         melone (tre fette) …………………         197 unità

-         pera (1)……………………………..       222 unità

-         banana (1) …………………………        223 unità

-         pesca (1)……………………………       248 unità

-         mela   (1) ……………………………      301 unità

-         melanzana (1) …………………….         326 unità

-         uva bianca (1 grappolo)…………..         357 unità

-         cipolla (1 cucchiaio) ………………        360 unità

-         vetta nera (1 cucchiaio)…………..          396 unità

-         cavolfiore (1 porzione) …………….       400 unità

-         fagioli cotti (1 porzione) ………….        404 unità

-         kiwi (1) ……………………………..      458 unità

 

alimenti contenenti da 500 a 1200unità ORAC per porzione

-         peperone (1) ………………………….    529 unità

-         uva nera (1 grappolo)……………….      569 unità

-         avocato (1) ……………………………   571 unità

-         patata arrosto (1) …………………….    575 unità

-         susina (1) ……………………………..   626 unità

-         arancia (1) …………………………….   983 unità

-         succo di Arancia (1 bicchiere)……         1.142 unità

-         fragole (1 tazza)……………………       1.170 unità

-         pompelmo rosa (1) ………………..        1.188 unità

 

 alimenti contenenti da 1200 a 1500 unità ORAC per porzione

-         prugne nere (3) ………………………    1454 unità

-         more (1 tazza)…………………………   1466 unità

-         barbabietole rosse cotte (1 porzione)       1782 unità

-         spinaci cotte (1 porzione)……………      2042 unità

-         cavolo verde cotto (1 porzione) …….      2048 unità

-         mirtilli (1 tazza)…………………………  3480 unità

-         succo di uva nera (1 bicchiere)………     5216 unità

 

 Altri alimenti con elevato potere antiossidante contro i radicali liberi sono:

·         ananas

·         germe di grano

·         carote

·         broccoli

·         mango

·         papaia

·         finocchio

·         prezzemolo

 

(*) 
L’acronimo ORAC sta per Capacità di Assorbimento dei Radicali Ossigeno. La scala ORAC è usata dai nutrizionisti per identificare quali cibi offrono una capacità più alta di assorbire i radicali liberi. Più un alimento può “neutralizzare ossigeno”, più alto è il valore in ORAC.  Occorre introdurre ogni giorno almeno 5.000 U.O (unità orac) per creare una sana barriera esogena contro i radicali liberi dell'ossigeno .

(Nel 1993, il medico e chimico Guohua Cao (National Institute on Aging, Bethesda, USA), ha pubblicato i principi del dosaggio ORACLa metodica è stata messa a punto allo scopo di valutare la protezione che le sostanze antiossidanti forniscono all'organismo nei confronti di idrossidi e perossidi reattivi. Il metodo è stato studiato per testare campioni di siero umani ed animali, prodotti vegetali, cibi, ingredienti di cibi, prodotti farmaceutici e cibi per animali domestici. Al momento, è ritenuto l'unica metodica in grado di misurare la capacità inibente che può esercitare un antiossidante sui radicali liberi.)

Come si determina il fattore ORAC degli alimenti

Gli antiossidanti del vegetale vengono fatti reagire con i radicali perossilici (pro-ossidanti) in presenza di fluorescina che funziona da rivelatore dello svolgimento della reazione. Finché gli antiossidanti sono in grado di catturare i radicali, essi proteggono la fluoresceina dal decadimento; terminato l’effetto degli antiossidanti, i radicali reagiscono con la fluorescina che perde fluorescenza.

Il tempo di decadimento della fluorescenza è proporzionale alla quantità ed alla attività degli antiossidanti presenti nel campione.

Il valore numerico delle unità ORAC si esprime in µmoli di equivalenti Trolox e si calcola valutando l’area sottesa dalla curva di decadimento della fluorescenza in presenza del campione, sottratta del bianco e rapportata a quella del Trolox, un analogo idrosolubile della vitamina E, che funziona da standard.
Il metodo ORAC è stato validato anche per antiossidanti lipofilici effettuandolo in presenza di ciclodextrine. 
Questi polimeri inglobano le sostanze lipofiliche rendendole idrosolubili e lasciandole accessibili all’attacco dei radicali. In pratica, con il metodo ORAC, si può avere sia la capacità antiossidante dei composti idrosolubili che di quelli liposolubili; addizionando le due quantità si ottiene il valore di ORAC totale del prodotto.

N.B.

Il potere antiossidante degli alimenti sopra riportato non tiene conto né di determinate intolleranze nei confronti di determinati alimenti né dell’ interferenza negativa che una Flora Batterica Intestinale potenzialmente scorretta ( Disbiosi) puo’ apportare agli alimenti, modificandone il loro potere antiossidante.

Bisogna dire che i dati per il test ORAC si basano esclusivamente su esami in vitro e che quindi non è detto che ad un elevato valore ORAC corrisponda una eguale biodisponibilità.
Inoltre, la sola alimentazione di per sé non è sempre sufficiente a svolgere una azione salutare preventiva. Questo perché la prematura raccolta dei vegetali e la loro maturazione ritardata, oppure la loro lunga conservazione fa decadere il loro potere in senso anti ossidante, rendendo la dieta, sebbene corretta, comunque insufficiente.


DIETA ANTIOSSIDANTE 


Le diete ipercaloriche aumentando il consumo di ossigeno, incrementano  la produzione di radicali liberi, le diete ipocaloriche riducono la produzione di radicali liberi .

Una dieta di 2400 calorie al giorno necessita di 660 gr di ossigeno, il 95% viene utilizzato per il metabolismo, il rimanente viene convertito in radicali liberi dell'ossigeno e non radicali.

Attualmente sono consigliate nel mondo diete antiossidanti contro i radicali liberi  7000 Unità Orac/ die . 
I risultati ottenuti mediante l'uso delle diete antiossidanti, dimostrano:

1) che aumenta il potere antiossidante del sangue dal 10 % al 25%.
2) che si previene la perdita della memoria e della capacità di apprendimento dei ratti vecchi.
3) che si proteggono i capillari dal danno ossidativo .


Dal punto di vista clinico queste diete sono indicate per ottenere uno stato di forma ottimale , se ipocaloriche per il dimagrimento, per contrastare l'invecchiamento, per la prevenzione delle malattie cronico degenerative. 

Gli alimenti con il più alto punteggio sono il tè verde e il cacao.

Ecco un elenco di alimenti con il peso di 100 gr. e il rispettivo valore in ORAC:

 

cioccolato min 70% cacao

13,120

Nocciole

9,645

Lenticchie

7,282

Prugne secche

5,770

Vino rosso da tavola

3,873

Melograno

3,307

Uva passa

2,830

Mirtillo

2,400

Mora

2,036

Aglio

1,939

Tè verde (1 tazza 150 gr.)

1,880

Cavoli

1,770

Fragole

1,540

Mela con buccia

1,520

Spinaci

1,260

Lamponi

1,220

Licopene (pomodoro rosso)

1,200

Cavolini di Bruxelles

0,980

Prugne

0,949

Broccoli

0,890

Arance

0,750

Uva rossa

0,739

Peperoni rossi

0,710

Ciliegie

0,670

Kiwi

0,610

Cipolle

0,450

Mais

0,400

Melanzane

0,390

Mela

0,207

Pompelmo (succo) 1 bicchiere

1,274

Uva nera (succo) 1 bicchiere

5,216

 

Copyright ® 2021 - Carlo Lazzarini - Medico Chirurgo - P.IVA 13313710157